italiano | inglese

CONDIZIONI di VENDITA

Le illustrazioni del catalogo sono destinate a dare una raffigurazione dei vari tipi di prodotti, ma non sono impegnative. ASTORI si riserva di apportare senza preavviso, nell’esecuzione dei dettagli, tutte le modifiche ed i perfezionamenti dettati dall’esperienza.

Dimensioni d’ingombro e pesi sono a puro titolo indicativo e non vincolanti.

1) ORDINE

ASTORI si riserva il diritto di rifiutare l’ordine se le condizioni in esso indicate sono diverse da quelle pattuite e/o riportate sull’offerta. L’ordine diventa impegnativo solo dopo essere stato accettato da ASTORI tramite conferma scritta. Qualunque clausola o condizione apposta dal cliente nella richiesta o nell’ordine, è nulla e non ha applicazione neppure parziale se non accettata per scritto.

2) COSTRUZIONI SPECIALI

Non si accettano annullamenti di ordini aventi oggetto prodotti particolari o modifiche su prodotti standard eseguiti su specifica richiesta del cliente.

3) ACCETTAZIONE

L’acquirente dichiara di avere accettato l’idoneità del prodotto per l’uso al quale intende destinarlo, assumendosi ogni rischio e responsabilità derivante dall’impiego non corretto del medesimo.

4) DOCUMENTAZIONE

Tutta la documentazione deve essere necessariamente richiesta in fase d’ordine; dichiarazioni di conformità, schede tecniche, certificati di conformità 97/23/CE secondo direttiva PED, e di collaudo secondo UNI EN 10204 2.2 saranno forniti gratuitamente.

5) CONSEGNE

Le consegne avvengono secondo le disponibilità del momento, tenendo presenti le esigenze di produzione e costruttive ed in conformità ai termini pattuiti. In caso di ritardata consegna, il cliente non ha diritto all’annullamento dell’ordine se tale ritardo è dovuto ad impedimenti da cause di forza maggiore o da rinvii non imputabili ad ASTORI, rinvii dei quali sarà comunque data opportuna comunicazione.

6) PENALI

Eventuali penali si ritengono valide solo in caso di espressa accettazione scritta da parte di ASTORI e sono esaustive di ogni eventuale danno provocato dal ritardo nella consegna.

7) IMBALLO

L’imballo standard è compreso nel prezzo. Imballi speciali in casse o con particolari involucri protettivi, se non concordato diversamente, saranno fatturati al costo e non restituibili.

8) TRASPORTO

La merce, anche se venduta franco destino (INCOTERMS 2000), viaggia in ogni caso a rischio e pericolo dell’acquirente. Qualora nell’ordine non siano precisati i termini di spedizione, ASTORI si regolerà (previa approvazione del cliente) secondo la propria esperienza e senza assumersi alcuna responsabilità.

9) RESI

Eventuali resi di materiale dovranno essere preventivamente richiesti per scritto e successivamente autorizzati. ASTORI si riserva tuttavia di accettare o meno il materiale reso qualora lo stesso risultasse danneggiato, difforme per aspetto o fosse evidente la manomissione. In ogni caso il materiale proposto in restituzione non potrà riferirsi a forniture antecedenti quattro mesi dalla data di richiesta di reso. Non saranno accettati resi per prodotti speciali costruiti appositamente per il cliente.

10) PAGAMENTI

I pagamenti devono essere indirizzati unicamente ad ASTORI sede di Valduggia (VC).In caso di ritardo del pagamento oltre i termini pattuiti, le forniture in corso verranno automaticamente sospese; gli interessi di mora saranno calcolati ed addebitati in base a quanto stabilito dall’art.3 della Direttiva Europea 2000/35/CE.

12) GARANZIA

ASTORI garantisce che i prodotti forniti sano esenti da difetti di materiale (non occulti), di costruzione e di funzionamento per la durata di mesi 24 dalla data di fornitura (a norma dell’art. 1519, sez.II, capo I, titolo III, libro IV C.C. e successiva Direttiva Europea 1999/44/CE). Nessun ritardo nell’installazione potrà giustificare richieste di estensioni della garanzia se non preventivamente concordate. La garanzia non include alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati a persone e/o cose, né alcun danno provocato da: scorretta installazione del prodotto dovuta ad imperizia, mancato rispetto delle norme e dei limiti di funzionamento, condizioni di trasporto e/o d’immagazzinaggio non corrette. Eventuali reclami dovranno essere segnalati per scritto entro otto giorni dal ricevimento della merce, precisando il tipo di difetto lamentato, e non potranno interromperei termini di pagamento stabiliti. Non potrà essere preso in considerazione alcun reclamo qualora il cliente non abbia rispettato gli obblighi contrattuali o il prodotto presenti evidenti manomissioni o anomalie dovute ad installazioni o manovre improprie, o ed impiego (sia pure saltuario) in condizioni di esercizio superiori ai valori indicati per ogni articolo. ASTORI si limiterà alla sostituzione dei soli pezzi eventualmente riscontrati con vizi di costruzione attribuiti al produttore, previa restituzione dei medesimi in porto franco; in ogni caso non sarà riconosciuto alcun danno riconducibile ad essi. Questa garanzia sostituisce ogni altra garanzia richiesta dal cliente.

13) RISERVA DI PROPRIETA’

Come stabilito dall’articolo 4 della Direttiva Europea 2000/35/CE, tutti i beni forniti da ASTORI rimarranno di esclusiva proprietà della scrivente fino al completo pagamento dell’ammontare dovuto. Nel caso di inadempienze anche parziali ASTORI potrà rivendicarne la proprietà ovunque si trovino anche se incorporati in beni di proprietà del committente o di terzi.

14) CONTROVERSIE

Per qualsiasi controversia o discordanza riguardo le condizioni di vendita, in deroga a quanto indicato sul libro I, sez. III, C.P.C., si esclude qualsiasi Foro concorrente e s’intende come unico Foro competente quello di Vercelli. Per quanto non espressamente convenuto tra le parti, si applica la legislazione Italiana vigente oltre agli usi e alle consuetudini del settore metalmeccanico riconosciute dalla C.C.I.A.A. di Vercelli. Qualsiasi controversia concernente o connessa al contratto di vendita internazionale, comprese quelle relative alla sua interpretazione, validità, esecuzione e risoluzione, sarà sottoposta ad arbitrato rituale, secondo la procedura ordinaria o di arbitrato rapido (a seconda del valore), in conformità al Regolamento della Camera Arbitrale internazionale di Milano. La lingua dell’arbitrato sarà quella italiana.